GLI ARIETI DI DERBY

DERBY
DERBY

Il Derby County nasce nel 1884 quale sezione di una società sportiva dedita principalmente al cricket (Derbyshire County Cricket Club) ed insieme ad altre undici squadre che aderirono alla Football League, fa parte del calcio inglese fin dalle sue origini. Lo stemma caratteristico con l’ariete, fu adottato sin dalla fondazione del club e non fu una scelta bizzarra. L’ispirazione, infatti, trarrebbe origine da un’unità dell’Esercito inglese di stanza nella città la cui canzone era “The Derby ram – L’ariete di Derby”, con l’animale prescelto per ricordare le fiorenti industrie della lana locali.

La prima vittoria di rilievo il Derby l’ottenne nella Coppa d’Inghilterra che conquistò alla ripresa delle attività sportive dopo la seconda guerra mondiale. Il suo periodo d’oro fu però negli anni settanta e quei successi furono merito di un manager che riuscì a portare il club dalla serie B fino alla vittoria nel campionato nel 1972 ed a competere nella Coppa di Campioni dove raggiunse l’obiettivo, nel 1973, della semifinale.

Il gagliardetto della semifinale contro la Juventus
Il gagliardetto della semifinale contro la Juventus

L’artefice dei successi fu Brian Clough che diresse gli “arieti” fino al 1973 prima di approdare, nel 1975, al Nottingham Forest con cui realizzò la grande impresa di vincere due Coppe dei Campioni di fila.

Il gagliardetto odierno è un esemplare in uso alla fine degli anni sessanta. Lo stemma, riportato su uno scudo con il disegno della testa dell’ariete e le iniziali della squadra in alto, entrò in uso nel 1946 dopo la vittoria della Football Association Cup. Tale simbolo a scudo venne utilizzato fino al 1968 dopo di che venne sostituito dall’iconico disegno di un ariete stilizzato che è rimasto fino ad oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.