LE ANTILOPI NERE

English text
English text

Nasce nel 1979 la Federazione angolana e l’anno dopo si iscrive alla FIFA e alla federazione africana. Una federazione pertanto giovane che, al momento, ha vissuto il suo momento di gloria con la qualificazione ai mondiali di Germania del 2006. In quella competizione si trovò a fronteggiare il Portogallo di Ronaldo, il Messico e l’Iran. Chiuse in maniera onorevole con una sconfitta e due pareggi. Oltre a questo l’Angola ha preso parte in due occasioni al massimo trofeo continentale, la Coppa d’Africa, raggiungendo il massimo risultato nel 2008 con i quarti di finale. Lo stemma riportato nel gagliardetto della settimana è uno scudo giallo su cui è apposto un pallone rosso e nero su cui staglia il profilo di un’antilope nera con le lunghe corna ricurve. All’animale, uno dei simboli nazionali, e abbinato il soprannome dei giocatori, appunto le antilopi nere. Il colore rosso e nero invece è tratto da quello della bandiera nazionale dove il rosso rappresenta il sangue versato dagli angolani per ottenere l’indipendenza mentre il nero è rappresentativo del continente nero, l’Africa. La federazione calcistica nazionale organizza il campionato nazionale (Girabola) che nel corso degli anni ha visto quindici successi del Petro Atletico una delle formazione della capitale Luanda.

La Repubblica di Angola, entità statuale che ebbe inizio dalla colonizzazione portoghese, è uno dei più estesi stati africani e nel suo territorio sono presenti giacimenti minerari e petroliferi che conferiscono alla nazione uno dei più elevati tassi di crescita economica a livello mondiale. Tuttavia lo standard di vita in Angola vede un’aspettativa di vita molto bassa co n un tasso di mortalità infantile tra i più alti al mondo.

The Angolan Federation was founded in 1979 and the following year joined FIFA and the African Federation. A young federation that, at the moment, experienced its moment of glory with the qualification for the 2006 World Cup in Germany. In that competition he faced Portugal of Ronaldo, Mexico and Iran. He closed honorably with one defeat and two draws. In addition, Angola took part on two occasions in the top continental trophy, the African Cup of Nations, reaching the highest result in 2008 with the quarter-finals. The coat of arms reported in the pennant of the week is a yellow shield on which is affixed a red and black balloon on which stands the profile of a black antelope with long curved horns. To the animal, one of the national symbols, is combined the nickname of the players, precisely the black antelopes. The red and black color, on the other hand, is taken from that of the national flag where red represents the blood shed by the Angolans to gain independence while black is representative of the black continent, Africa. The national football federation organizes the national championship (Girabola) which over the years has seen fifteen successes of Petro Atletico one of the formations of the capital Luanda.

The Republic of Angola, a state entity that began with Portuguese colonization, is one of the largest African states and its territory has mineral and oil fields that give the nation one of the highest rates of economic growth in the world. However, the standard of living in Angola sees a very low life expectancy with one of the highest infant mortality rates in the world.

Altre foto selezionate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.